Comitato: Privacy Bene Comune

La tendenza globale dei governi di tutto il mondo è quella di aumentare la sorveglianza e ciò che più spesso viene colpito è il diritto alla tutela dei propri dati personali o, più brevemente, la privacy. Ma quello contro la privacy è solo uno dei segnali dell’insofferenza generalizzata dei governi nei confronti delle authority, organi indipendenti di garanzia, che costituiscono un agile strumento per arginare il potere esecutivo ma anche per arginare lo strapotere economico di quei soggetti che, sempre più spesso, sembrano essere i veri ispiratori e beneficiari delle politiche governative.

DL Capienze

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali è, in questo senso, divenuto un simbolo, sia come autorità di garanzia, sia in quanto difensore della privacy, dal momento che continua a subire attacchi mediatici, con accuse assurde che spaziano da quella di costituire un freno al rinnovamento fino a quella di essere complice delle morti da Covid19, e attacchi di carattere normativo, rappresentati bene dagli articoli del DL Capienze costituisce la punta di diamante che si propongono di limitare alcune importanti prerogative del Garante.

La ferita istituzionale

Ma malgrado il provvedimento abbia raccolto pareri estremamente negativi dagli addetti ai lavori, nessuno tra i cittadini si è accorto di questa ferita istituzionale: infatti la privacy viene sempre rappresentata come un freno a ogni istanza di rinnovamento e di efficienza o come ciò che impedisce al cittadino di far valere i propri diritti di fronte alla burocrazia.

La privacy è un diritto umano: un diritto che tutela i cittadini e la loro libertà e la stessa sicurezza nazionale!

Per far uscire la privacy dalla bolla dei social e dei convegni, vogliamo perciò reclamare orgogliosamente il diritto alla privacy come bene comune e lo faremo organizzando una manifestazione nazionale con un presidio a Roma di fronte alla sede del Garante per La Protezione dei Dati Personali e sit-in autogestiti in tutte le zone d'Italia.

Privacy Pride!

Il pomeriggio del 13 novembre 2021 avrà perciò inizio il primo Privacy Pride!
Resta in ascolto.

Partner tecnico

Membri del Comitato promotore

In ordine alfabetico

  • Alborghetti Giordano (Membro di LibreItalia)
  • Alessandroni Giacomo (Associazione PeaceLink)
  • Amato Marco (Co-fondatore Etica Digitale)
  • Guani Andrea (Fondatore Le Alternative)
  • Gubitosa Carlo (Admin sociale.network)
  • Laisa Andrea (@amreo) (Membro Etica Digitale)
  • Macchia Francesco (Blogger di Informapirata e fondatore di Pirati)
  • Pievatolo Maria Chiara